RSS
cucina-italiana

Ricetta Pastiera Napoletana

Ricetta Pastiera Napoletana

Pastiera NapoletanaLa pastiera è una torta di pasta frolla farcita con un impasto a base di ricotta, zucchero, uova e grano bollito nel latte. E’ un dolce pasquale campano che, per tradizione, viene preparato il giovedì o il venerdì santo.

La tradizione pagana colloca la nascita di questo dolce come regalo alla sirena Partenope: la popolazione napoletana, estasiata dal suo canto, decise di offrirle i doni della natura quali la farina, la ricotta, le uova, il grano tenero, l’acqua di fiori d’arancio, le spezie e lo zucchero. Gli dei mescolarono tutti gli igredienti trasformandoli in un dolce squisito: la pastiera.

E’ comunque probabile che la pastiera sia stata poi associata alla Pasqua per la presenza delle uova, simbolo di rinascita, e per la ricotta, ingrediente che da il suo meglio proprio in primavera.

Vediamo quindi la ricetta di questo famosissimo dolce:

Ingredienti per la pasta frolla


– 500 g di farina
– 200 g di zucchero
– 200 g di burro
– 3 uova
– buccia d’arancia grattuggiata

per il ripieno

– 420 g di grano cotto (quantità contenuta nei barattoli in commercio)
– 300 g di latte
– 1 cucchiaio di burro
– 700 g di ricotta fresca
– 500 g di zucchero
– 7 uova intere
– 3 tuorli
– 1 bustina di vaniglia
fior d’arancio
– 140 g di cedro candito
– buccia d’arancia grattuggiata

Pasta frolla
E’ consigliabile avere il burro e le uova a temperatura ambiente per rendere più facile l’impasto. Rivestire la teglia precedentemente imburrata e infarinata, preparare delle strisce per la decorazione.

Crema
Versare il grano cotto e il latte in un tegame, unito a un cucchiaio di burro e alla buccia d’arancia grattuggiata. Far bollire e mescolare fino a quando non diventa una crema. Far raffreddare. Quando la crema di grano e latte è fredda versarla in un grosso tegame, unire tutti gli altri ingredienti. Fare attenzione che la crema sia a temperatura ambiente altrimenti le uova potrebbero
cuocersi. Frullare tutto fino a rendere l’impasto liquido.
Infornare a 200°, con forno già caldo, fino a quando la superficie non si è dorata, spegnere il forno e lasciare la pastiera al caldo per circa 1 ora, in modo da farla asciugare.
Dare una spolverata di zucchero a velo.

Alcune persone preferiscono non frullare, altre frullano solo una parte del ripieno, provate tutte le versioni, poi decidete quale preferite!

NB: Le quantità sopra indicate sono calcolate sul contenuto del barattolo di grano cotto in commercio col quale si ottengono 3 torte di media grandezza.

Nota: la bellissima immagine di IZN che potete vedere si riferisce alla sua ricetta della Pastiera di grano di kamut.

fonti: Wikipedia
immagine: FrancescaV

Commenta la ricetta