World Food

RSS
cucina-cinese

Ricetta Involtini Primavera

Ricetta Involtini Primavera

Involtini PrimaveraGli Involtini Primavera sono uno spuntino tradizionale cinese, fatti con una sfoglia sottile e tonda, con ripieno arrotolato all’interno e fritti in olio.
Gli Involtini primavera hanno una lunga storia in Cina: si dice che questa pietanza sia apparsa per la prima volta nel corso della lontana dinastia Jin, quando la gente incominciò a mangiare sottili sottili torte di farina accompagnate da verdure durante la festa di inizio primavera. Al tempo, queste torte erano chiamate “piatto primaverile“. Durante le dinastie Tang e Song, queste torte erano di gran moda, tanto che l’usanza venne perfino descritta nelle poesie dei grandi poeti Du Fu e Lu You. Durante la dinastia Tang, questa versione primordiale dei nostri involtini era anche conosciuta come “piatto delle cinque spezie“, in quanto cinque ingredienti tra cui il cipollotto e l’aglio sono stati aggiunti nel ripieno.

FOTO Involtini Primavera

Gli Involtini Primavera sono solitamente consumati durante il Festival di Primavera in Cina, da cui il nome.
Anche nel corso delle dinastie Ming e Qing, c’era la consuetudine di “mordere la primavera“, il che significava accogliere la primavera mangiando queste pietanze e, come spesso succede in casi simili, anche questo rito veniva praticato per scongiurare disastri e il male. Col tempo e con il susseguirsi di evoluzioni in ambito culinario, le “torte primavera” divennero involtini primavera, che erano di dimensioni più piccole e anche grazie alla loro praticità vennero inclusi nella risma di leccornie gustate presso la corte imperiale.
Oggi, la realizzazione di involtini primavera di solito comporta quattro fasi: la creazione della sfoglia, preparazione del ripieno, il confezionamento e la frittura. Ci sono numerosi tipi di farciture, da quella a base di carne di maiale ed erba cipollina sminuzzata, a quella zuccherata con pasta di fagioli dolci. Secondo molti, danno il meglio sapore migliore se pucciati in salse.

La sfoglia

1 uovo
225g farina
1 / 2 cucchiaino di sale
1 / 2 tazza di acqua

Sbattete leggermente l’uovo.
Setacciate la farina e il sale in una ciotola grande.
Fate spazio al centro della farina e mescolateci l’uovo sbattuto e l’acqua con un cucchiaio di legno per formare un impasto liscio.
Mettere l’impasto su un piano infarinato e impastate per 10 minuti.
Coprite l’impasto con un panno umido e lasciate riposare per circa 30 minuti. Stendere la pasta fino a formare un salsicciotto di 30 cm, quindi tagliatela in pezzi di 4 cm.
Spolverate con farina di mais e appiattite ciascun pezzo con il palmo della mano.
Con un matterello rendeteli il più sottile possibile, poi tagliate a rettangoli di 15 x 18 cm.
Spolverare nuovamente con farina di mais e impilateli.

Il ripieno

350 g di carne di maiale o di pollo
2 fette di radice di zenzero fresco
75 g di germogli di bambù in lattina
8 funghi cinesi secchi di media grandezza
2 cipolle
3 cucchiai di olio vegetale
1 cucchiaino di sale
2 cucchiai di salsa di soia
100-150g di germogli di fagioli
1 cucchiaio di farina di mais mischiata a 2 cucchiai di acqua
Uova
Olio vegetale per la frittura

Tagliate la carne di maiale o pollo a fiammifero.
Tagliate lo zenzero e i germogli di bambù in maniera simile o se possibile ancora più fini.
Mettete a bagno i funghi secchi in acqua calda a coprite per 25 minuti, quindi scolateli ed eliminate i gambi duri.
Tagliate le cappelle dei funghi a pezzettini.
Tagliate le cipolle a metà per la loro lunghezza, poi tagliatele nuovamente in sezioni da 1 cm.
Riscaldate 3 cucchiai di olio in un wok.
Quando la wok è calda abbastanza, soffriggete lo zenzero, il sale, i funghi e la carne sminuzzata a fuoco alto per poco più di un minuto.
Aggiungete tutti gli altri ingredienti, tranne la farina e mescolate il tutto per 1 minuto.
Versate la farina di mais, mescolate e girate per altri 30 secondi.
Togliere dal fuoco e lasciate raffreddare prima di usare come ripieno.

Prendete 2 cucchiai di ripieno e disponetelo su ogni frittella appena sotto il centro, piegate la crespella dal basso alzando l’angolo inferiore a piegare sopra il ripieno.
Arrotolate il ripieno una volta, e portate i 2 angoli laterali a sovrapporsi l’un l’altro.
Come ultima cosa piegate il lembo superiore verso il basso, sigillando il tutto con l’uovo sbattuto in precedenza.
Impilate gli involtini primavera man mano che li fate, collocandoli in modo che il peso aiuti a sigillare meglio l’angolo chiuso con l’uovo.
Non aspettate troppo tempo prima di friggere in quanto la pastella potrebbe diventare troppo molliccia.
Scaldate l’olio in un wok fino a che non diventa molto caldo caldo.
Friggete non più di 5-6 involtini alla volta per 3-4 minuti o fino a che non sono dorati e croccanti.
Una volta fritti, rimarranno croccanti per un massimo di 30 minuti.
Servire immediatamente con salsa di peperoncino.

Commenta la ricetta