World Food

RSS
cucina-giapponese

Ricetta Gyudon

Ricetta Gyudon

GyudonIl gyudon è uno dei piatti giapponesi meno noti all’estero, ma tra i piatti-unici più popolari in Giappone perchè essendo veloce da consumare si adatta bene ai ritmi frenetici delle metropoli del Sol Levante.

Il gyudon appartiene alla grande famiglia dei “donburi” ( scodella), cioè di quei piatti serviti in una scodella di riso bianco, che costituisce la base su cui mettere un topping di carne, verdure o pesce cucinati in modo semplice e che insaporiscono il riso. Gyudon significa letteralmente “ciotola di riso con carne di manzo”.

Il gyudon è un piatto che risponde bene alla logica dei fast food e questo ne ha decretato la fama e la popolarità. E’ un’immagine molto frequente e familiare, passeggiando per le strade di Tokyo durante la pausa pranzo, quella dei ristorantini di gyudon (per lo più catene di negozi specializzati solo in gyudon) affollati di solitari salary men che consumano velocemente e a testa bassa la loro scodella di riso e carne, corretta a secondo del gusto, e si affrettano a liberare il posto al successivo avventore.

Il gyudon è sicuramente un ottimo compromesso tra la necessità di mangiare velocemente per mancanza di tempo e la garanzia di mangiare un piatto nutriente e leggero.

Per i più pigri esistono le versioni liofilizzate acquistabili ad ogni ora nelle migliaia di convenience store aperti 24 ore su 24 disseminati per la città.

Ma noi vi consigliamo di cucinarlo in casa, per apprezzare al meglio la bontà di un piatto cosi genuinamente giapponese.

Qui cerchiamo di dare una ricetta che si avvicini il più possibile a quella che si cucinerebbe in Giappone, per cui consigliamo di provare ad usare gli ingredienti originari. Con un po’ di impegno si riescono a trovare nei grandi supermercati… ganbatte! (ovvio che in casi estremi siamo qui per suggerirvi eventuali sostituzioni).

Ingredienti per 4 persone


Riso bollito (per la preparazione del riso potete fare riferimento alla prima parte della ricetta riso per sushi presente in questo sito. Per il riso si consiglia la qualità “originario” più simile al riso giapponese, chicco tondo e bianco)
Carne di manzo 400gr (le fette devono essere sottili, andrà bene il taglio del carpaccio)
250 ml di brodo dashi (brodo di pesce dal gusto molto leggero)
1 cipolla (tagliata sottile)
1 cipollotto
5/6 cucchiai di shoyu (salsa di soia)
3 cucchiai di mirin (vino di riso)
2 cucchiai di sake (distillato di riso)
2 cucchiai di
zucchero
zenzero fresco tritato (la quantità varia a seconda del gusto personale)
zenzero in salamoia

Mettere in una pentola abbastanza larga la salsa di soia, il mirin, il sake, lo zucchero. Far cuocere la salsa fino al bollore.

Dopo aver “stracciato” la carne con le mani in striscioline non troppo lunghe nè troppo larghe, fatela bollire per pochi secondi in acqua, passatela  nella salsa per un minuto in modo da insaporirla, ma senza farla cuocere troppo. A questo punto si toglie la carne e si aggiunge alla salsa che rimane nella pentola il brodo, la cipolla e lo zenzero fresco tritato.

Riportare a bollore. Far cuocere per 5 minuti e aggiungere nuovamente la carne. Continuare la cottura per altri 5/6 minuti, cercando di non far asciugare completamente il brodo.

Mettere il riso nelle ciotole e coprirlo con la carne, guarnirlo con la parte verde del cipollotto tagliata a rondelline sottili, una spolverata di sesamo tostato e un po’ di zenzero in salamoia, che stempera il dolciastro della carne e profuma il riso.

E’ un piatto che in Giappone viene generalmente consumato accompagnato da una ciotola di zuppa di miso (trovate la ricetta in questo sito).

Buon appetito. Itadakimasu

Commenta la ricetta