World Food

RSS
cucina-inglese

Ricetta Fish and Chips

Ricetta Fish and Chips

Fish and ChipsIl famoso piatto Fish and Chips, tipico da fast-food, ha avuto origine nel Regno Unito. Come il nome suggerisce, è fatto con pesce fritto (fish) impanato e patate fritte (chips).

Avendo avuto origine nel diciannovesimo secolo, tale piatto risulta essere molto famoso e apprezzato dagli abitanti dei paesi colonizzati dagli inglesi in quel periodo, come ad esempio l’Australia e la Nuova Zelanda. Ma vediamo più nel dettaglio le origini della pietanza: il Fish and Chips è nato nella parte sud occidentale dell’Inghilterra. In concomitanza con lo sviluppo della pesca nel mare del nord, il piatto divenne molto popolare tra gli appartenenti alla classe dei lavoratori in quanto molto economico.

Infatti, se nella prima metà del novecento il pesce veniva commercializzato nel Inghilterra meridionale solo grazie alle richieste di ricchi e aristocratici, con la caduta dei prezzi del trasporto su rotaia il costo del pesce divenne più che accessibile anche alle classi più basse. Anche la tradizione di friggere le patate ebbe origine più o meno nello stesso periodo: Charles Dickens nel suo “Storia di due Città”, ne descrive la preparazione.

A quanto si dice, l’abitudine di mangiare pesce e patate fritte insieme, dando così vita al Fish and Chips venne dall’unione di piccoli ristoranti: quelli che cucinavano le patate fritte, originatisi in Scozia, con quelli che vendevano pesce fritto, nati nel sud dell’inghilterra.

La scelta del pesce, ricade sul merluzzo o eglefino, anche se in altri paesi vengono preferiti platessa o razza. Per quanto riguarda l’impanatura, esistono due scuole di pensiero: chi preferisce il pan grattato e chi invece preferisce una panatura a base di farina.

Ma vediamo ora la ricetta del Fish and Chips nella sua variante più classica.

Ingredienti


– 4 patate
Olio per frittura
– 450 gr di filetto di merluzzo
– 600 gr di farina
– 1/2 cucchiaino di sale
– 1/2 cucchiaino di bicarbonato di sodio
– 1 cucchiaio di aceto
– 1/2 litro di acqua

Tagliate le patate per il lungo in pezzi non troppo sottili. Scaldate l’olio in una friggitrice e friggete le patate avendo cura che non si attacchino tra di loro. Friggetele per 5 minuti circa, fino a quando non risultino ben dorate, quindi estraetele dalla friggitrice ed adagiatele su dei tovaglioli di carta, così da assorbirne l’olio.

Tagliate ora i filetti di merluzzo in due parti, sempre per il lungo ed asciugateli con l’aiuto di un fazzoletto di carta. Mischiate la farina e il sale. Mischiate l’aceto e il bicarbonato di sodio e questo punto aggiungete il composto alla farina e l’acqua, mescolando il tutto in un recipiente fino a quando non diventa una pastella omogenea.

Ora preparate una padella e scaldate dell’olio. Inzuppate bene i filetti nella pastella e friggete il pesce in padella per circa 3 minuti, fino a quando non risulti ben dorato su entrambi i lati, quindi asciugate su un fazzoletto di carta.

A questo punto, scaldate le patate al forno per qualche minuto e servire.

fonti: Wikipedia, Recipezaar
immagine: andy_j_crowder

Commenta la ricetta