RSS
cucina-messicana

Ricetta Fajitas

Ricetta Fajitas

FajitasLe fajitas sono il piatto più famoso della cucina tex-mex (un misto tra cucina messicana e texana, degli Stati Uniti del Sud): sono “piadine” di farina di mais ripiene di carne. Originalmente solo carne di manzo, ma adesso le fajitas si preparano anche con pollo, maiale e addirittura gamberi, serviti sia singolarmente che combinati tra di loro (manzo e pollo, pollo e gamberi). Spesso la carne e il pesce vengono grigliati con cipolle e peperoni verdi e accompagnati con panna acida, guacamole, “salsa” (una particolare salsa piccante a base di pomodoro), pico de gallo, formaggio e pomodori.

Anche se i texani vorrebbero essere gli inventori di questo piatto, la storia ci dice il contrario. Le fajitas sono infatti un’idea dai lavoranti messicani delle grandi fattorie texane negli anni 30 e 40 del Novecento. Durante il periodo della macellazione degli animali infatti, gli stallieri, i mandriani e gli altri lavoranti ricevevano le parti povere degli animali, come parte del loro stipendio. Con queste carni e con dei dischi di farina di mais cotti al forno, i lavoranti preparavano un versione primitiva del nostro piatto.
La parola fajita deriva dallo spagnolo faja e significa “cintura”.

Nel 1982 lo chef del prestigioso Hyatt, Geroge Weidmann, ha inserito questo piatto nel menu dei ristoranti della catena alberghiera internazionale. Il piatto è ormai un classico dei ristoranti messicani italiani e di tutto il mondo.

Premessa: Le fajitas che cucineremo oggi sono di pollo, ma come vi abbiamo già raccontato si possono fare con maiale o manzo o vitello. Potrete tranquillamente seguire questa ricetta, cambiando il tipo di carne con quello che preferite o anche con i gamberi.

Vediamo quindi la ricetta di questo piatto:

Ingredienti


– 2 cucchiai di olio di canola (anche olio di oliva va bene, anzi meglio secondo me)
– 3 petti di pollo interi, tagliati a listarelle
– 1 cipolla tagliata grossolanamente
– 2 spicchi d’aglio
– 4 peperoncini verdi, privati dei semi e tagliati a listarelle
– 1 peperone rosso tagliato a strisce
– 1 peperone verde tagliato a strisce

– 8 tortillas (in commercio si trovano già pronte all’uso)
– ½ tazza di panna acida
guacamole
– 1 cipolla verde cruda tagliata grossolanamente

Scaldare l’olio in un tegame e a fuoco alto e far saltare i petti do pollo, mescolando costantemente per almeno una decina di minuti. Il pollo dovrà risultare dorato sulla sua superficie esterna. Tenere da parte.

Nello stesso tegame, ma a parte, far andare i peperoncini, la cipolla e l’aglio e i peperoni. Tempo di cottura: 10 minuti, fino a quando le verdure non cominciano ad imbrunire sui lati.
Aggiungere quindi il pollo e far andare per altri 5 minuti a fuoco alto.

Scaldare le tortillas in forno per almeno 5 minuti: devono infatti essere calde, ma non bollenti!

Servire quindi il tegame ancora caldo in tavola, insieme alle tortillas e per ognuno dei commensale un piatto con un cucchiaio di panna acida, uno di guacamole e una manciata di cipolle verdi crude. Ognuno potrà quindi prepararsi le sue fajitas!

fonti: Wikipedia, About.com, What’s Cooking America
immagine: roboppy

Commenta la ricetta